TaxusBaccata

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

-
8° Trofeo Perda de Pibera - Gonnosfanadiga 17 aprile 2016
Regolamento manifestazione
Partner
Le nostre attività


Come è noto le Scuole di Ciclismo devono rappresentare le strutture di riferimento sul territorio per tutti i giovani, ancora non tesserati, che intendono avvicinarsi al ciclismo, oltre, naturalmente ad essere i luoghi ideali per l’addestramento e allenamento in bicicletta a disposizione di tutte le società del territorio stesso.
La denominazione Scuola di Ciclismo dà il senso di un luogo dove chiunque può apprendere le tecniche necessarie per poter approcciare qualsiasi disciplina ciclistica, fino ad arrivare all’attività agonistica vera e propria.
Federazione Ciclistica Italiana



Pedalare in sicurezza

Muoversi In Bicicletta



La Bicicletta - Storia & Storie
La bicicletta
 
Scuole di ciclismo
BAKU 2015: La Nazionale Crosscountry già sul campo di gara
Alla vigilia della cerimonia di inaugurazione dei primi Giochi Europei, a due giorni dalla prima gara di ciclismo, quella dedicata alla XCO, cominciano a raggiungere Baku le varie squadre. Il gruppo dei bikers guidati da Hubert Pallhuber è il primo per quanto riguarda la nostra Federazione. Con il tecnico azzurro sono arrivati Eva Lechner, Lisa Rabeinsteiner, Marco Aurelio Fontana, Gerhard Kerschbaumer, Andrea Tiberi, il meccanico Brusco e all’osteopata Manzi.

“Si tratta di una prima volta – ha detto Pallhuber alla vigilia della partenza – e c’è quindi molta curiosità sia per quanto riguarda il livello organizzativo che per gli aspetti tecnici, legati soprattutto al percorso e agli avversari.

Lo scorso anno c’è stato un test event che ha permesso di conoscere qualcosa di più del tracciato, sicuramente impegnativo, con tratti di salita che non lo rendono veloce. Per quanto riguarda gli avversari, mi auguro che ci siano i migliori come questo evento meriterebbe.”

Scorrendo l’elenco pubblicato sul sito ufficiale di Baku 2015, risultano 45 gli uomini iscritti. Manca, ed è sicuramente il grande assente, Absalon, mentre sarà della partita Schurter, insieme a Kulhavy, il francese Marotte e lo spagnolo Hermida. Tra le donne sono iscritte in 28, a cominciare da Neff, Ferrand Prevot e Rissveds, dominatrice della stagione in Coppa del Mondo tra le U23. Insomma, sarà dura, ma non impossibile, salire sul podio.

Come arrivano a questa gara gli azzurri?

“La gara di domenica scorsa in Svizzera - ha continuato Hubi - ha dato segnali confortanti. Eva Lechner era seconda fino a quando non ha bucato. E’ arrivata quarta, ma a pochi secondi dal podio, indicazione di una condizione in crescendo.

Per quanto riguarda gli uomini, l’atleta sicuramente in maggior condizione è Andrea Tiberi, autore di due buone prove di Coppa del Mondo. Marco Aurelio è ancora leggermente in ritardo di preparazione, ma il decimo posto di domenica ci consegna un atleta in crescita e motivato.”.

Il programma, per quanto riguarda il XCO, prevede la disputa delle due gare sabato 13 giugno, alle 9,00 (ora italiana) le donne, alle 12,30 gli uomini.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu